UNIONE: I CONSIGLI COMUNALI DELLA BASSA ROMAGNA APPROVANO UN ORDINE DEL GIORNO IN SOSTEGNO DELLE DONNE - Sito Ufficiale del Comune di Massa Lombarda

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home - Comune - Comunicazione e... - Rassegna Stampa - Comunicati stam... - Anno 2020 - UNIONE: I CONSIGLI COMUNALI DELLA BASSA ROMAGNA APPROVANO UN ORDINE DEL GIORNO IN SOSTEGNO DELLE DONNE  

Unione: i Consigli comunali della Bassa Romagna approvano un ordine del giorno in sostegno delle donne

Il sindaco Piovaccari: “Tema fondamentale per la ripartenza e la tenuta sociale”

consiglio-sindaco

I Consigli dei nove Comuni della Bassa Romagna hanno approvato un ordine del giorno per sollecitare le istituzioni sul tema delle pari opportunità, alla luce delle nuove difficoltà emerse con la pandemia soprattutto per la categoria delle donne.

“La chiusura delle scuole e di molti servizi dedicati alla cura delle persone fragili ha scaricato sulle famiglie e in particolare sulle spalle delle donne un ulteriore carico di responsabilità - spiega Luca Piovaccari , sindaco referente per le Pari opportunità dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna -. Questo in molti casi sta comportando ripercussioni negative sull’occupazione femminile perché le donne faticano a rientrare al lavoro; la contrazione del reddito femminile rischia così di generare nuove povertà e nuove difficoltà all’interno dei nuclei famigliari”.

L’ordine del giorno chiede a tutte le forze sociali e politiche di assumere l’impegno collettivo per eliminare le discriminazioni di genere nel lavoro e nella società e scongiurare il rischio di un arretramento delle condizioni di vita delle donne, attraverso una pluralità di azioni: sostegno economico, sostegno al reddito, politiche di azzeramento delle differenze retributive, riqualificazione dei servizi educativi e alla persona, sostegno ai centri antiviolenza, promozione delle politiche di genere e valorizzazione delle competenze femminili nei tavoli di progettazione sociale.

“La riduzione dell’autonomia economica delle donne può tradursi in una maggiore fragilità e può aumentare anche l’esposizione a condizioni di violenza - ha rimarcato il sindaco Piovaccari - durante la fase dell’isolamento sociale la situazione delle donne vittime di maltrattamenti domestici costrette a vivere ogni giorno rinchiuse con il compagno violento si è aggravata, come emerso dai dati dei centri antiviolenza. Per questo i Consigli comunali della Bassa Romagna hanno voluto dare un segnale forte e univoco alle istituzioni: le pari opportunità sono un tema di assoluta importanza per le politiche della ripartenza, per la tenuta sociale delle nostre comunità”.

 

UFFICIO STAMPA

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse